Orlando

Opera unica

130,00

L'artista descrive l'opera

Il supporto pittorico è realizzato in fibra di legno intagliata a mano, la decorazione è eseguita con colori acrilici e pennarelli indelebili il tutto protetto da una vernice protettiva resistente all’acqua. Mentre il supporto appendi abiti è in ferro battuto a mano con finitura effetto “corten”.

Dettagli e dimensioni

Materiali: Legno
Dimensioni (cm): Altezza 37, Larghezza 26, Profondità 2
Peso (kg): 0.370
Creato manualmente in Sicilia

Spedizioni e resi

Creato manualmente per te
Maggiori informazioni? Contattaci
Hai cambiato idea? Leggi la nostra politica di restituzione

L'opera nella cultura siciliana

A cura della Governance di Sicilian Artisan Foundation

Orlando è uno dei personaggi dell’opera dei pupi siciliana, rappresentazione teatrale in cui abili pupari muovevano le marionette (pupi in siciliano) ripercorrendo le gesta dei paladini alla corte di Carlo Magno. I buoni erano i dodici paladini tra cui spiccavano i cugini Orlando e Rinaldo (entrambi innamorati di Angelica); ed i cattivi erano i Saraceni. L’Opera dei Pupi ha fatto la gioia del popolo sin dal 1700, quando il puparo ed il suo teatrino ambulante venivano attesi nelle piazze dei paesi di tutta Sicilia. A tutt’oggi rimane un momento veramente emozionante e divertente assistere alle gesta di questi burattini di legno a cui i pupari danno vita e carattere recitando e, contemporaneamente, muovendoli da dietro le quinte, mentre spesso un pianino fa da colonna sonora al tutto. Da sottolineare che quando il teatrino si ritirava da un paese gli anziani continuavano a raccontare le gesta dei paladini, a volte anche mettendoci del loro, intorno alla conca (braciere per riscaldarsi) o in piazza, con amici e parenti. Orlando, innamorato della bella Angelica tanto quanto il cugino Rinaldo, era il piu amato dai picciriddi(bambini in siciliano) e dagli adulti. Il suo cavallo era Vegliantino e la sua in distruttibile spada la Durlindana con i quali entrambi andava all’attacco al grido di “A morte i Saraceni!” (mentre il puparo gridava e batteva violentemente i piedi a terra per creare il frastuono della lotta).

(photo) A peasant family is stretching a sheet under a tree for the picking of fruits, 1928

Richiedi informazioni su

Orlando

    Accetto la privacy policy