Pittura
Claudia Clemente
"L’arte è forse quel filo rosso che separa la tecnica dall'emozione. Passo ore ed ore a dipingere finché non sento il respiro dell’arte"

Claudia Clemente nasce a Bagheria dallo scultore Gaetano Clemente e Rosalia Coglitore, che era figlia di uno dei primi fotografi bagheresi.

Cresciuta tra trucioli di legno di statue e carretti, immagini fotografiche sulle lastre di vetro della Certosa e di Villa Valguarnera, Claudia non poteva che intraprendere la strada dell’arte. Dipingere è la sua vita, lo fa da sempre, utilizzando diverse tecniche, passando dall’olio su tela, all’acrilico, acquerello, matite colorate, pittura su vetro e murale, fino a quella ultimamente utilizzata con acrilico e stucco.

Claudia, oltre a dipingere, è una scenografa, costumista e grafica. Insegna arte ed ha partecipato ad innumerevoli mostre di pittura.

“A volte lascio in sospeso un’opera presa dalla frenesia di darne vita ad un’altra… poi la riprendo dopo un lasso di tempo e mi accorgo che tutto ciò che mancava era lì ad attendermi. E quelle tracce si animano, la mia mano deve solo seguirle.”

L'opinione della governance

Ogni artigiano è stato selezionato dalla Governance dopo aver attentamente valutato la sicilianità delle sue creazioni

Sul filo rosso che separa la tecnica dall’emozione, l’arte di Claudia Clemente è fine gioco di sguardi e di volti che celano il messaggio supremo dell’isola di Sicilia che le ha dato i natali.

Irene Varveri Nicoletti, Madrina del Grano

Opere dell'artista